L’IoT è un trend assoluto: porterà alla digitalizzazione del “tutto”

La vera motivazione che spinge all’implementazione di tecnologie IoT è l’esigenza di controllare o monitorare un evento o un dispositivo sia per garantirne il funzionamento nel tempo (business continuity), sia per concentrare tutte le informazioni (big data) che una volta elaborate permettono di prendere decisioni operative e/o strategiche migliori.

Tutti i mercati e quasi tutti i sistemi ne sono coinvolti, sebbene l’adozione proceda a ritmi molto diversi.

Per esempio, Gruppo Sintesi sta aiutando i clienti multisede e quelli definiti energivori – cioè le aziende soggette alla legge 102 – a fare efficientamento energetico, mettendo a loro disposizione le proprie competenze in ambito IoT. In forte espansione è anche l’introduzione della tecnologia wireless all’interno degli stabilimenti produttivi, in modo da poter facilmente convogliare le informazioni sui KPI di produzione e quelle di assorbimento energetico verso il data center aziendale.

Sempre più informazioni dunque, e sempre più rilevanti, per consentire all’azienda di reagire velocemente e rimanere competitiva. I più lungimiranti si dotano di infrastrutture unificate per la raccolta/concentrazione dei dati e per implementare un monitoring attivo e predittivo che abiliti la continuità dei processi e acceleri la capacità decisionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *