L’energia diventa IT o il contrario? Cloud e IoT per Gruppo Sintesi

Stiamo assistendo a due grandi fenomeni tecnologici correlati e disgiunti allo stesso tempo. Cosa l’IT manager deve fare e cosa l’Energy Manager deve sapere?

Il mercato dell’Information Technology è molto dinamico e il progressivo diffondersi di servizi cloud e delle applicazioni big data porta alla creazione di data center sempre più grandi ed energivori che devono soddisfare richieste crescenti di alimentazione, condizionamento, ridondanza e sicurezza.

Secondo alcune previsioni, il consumo totale delle server room triplicherà nei prossimi dieci anni, ponendo serie domande sulla sostenibilità del comparto sia in termini di costi che di emissioni. Strano ma vero, il problema sembra risiedere soprattutto nei data center medio piccoli – che rappresentano circa il 90% dei consumi totali – dove vi è meno efficienza e mancano economie di scala. C’è già chi ipotizza uno scenario futuro in cui sarà necessario razionare l’uso di Internet!

Il consolidamento portato dal cloud porta a una centralizzazione dei consumi e allo stesso tempo può permettere una forte riduzione delle spese energetiche locali. Due sono i fattori in gioco: un modello di colocation che incentivi l’efficienza energetica e operativa e non sia remunerato solo a spazio occupato, e una maggiore attenzione da parte del management aziendale alle scelte da effettuare.

Il responsabile dei Sistemi Informativi (senza diventare un Energy Manager) deve inserire anche i KPI energetici come parametri di valutazione aggiuntivi nella progettazione e nel dimensionamento dell’infrastruttura dati. Gruppo Sintesi, che da anni propone servizi di efficientamento incentrati sul monitoraggio in tempo reale dell’energia consumata dai singoli dispositivi, sta avendo un significativo riscontro da parte dei clienti su questo tema che ha la sua naturale evoluzione negli audit energetici previsti dal D.lgs 102/2014.

Il secondo fenomeno è quello dell’Internet of Things (IoT) e che applicato alle reti energetiche di produzione, di trasporto e aziendali porta alle Smart Grid. L’IoT, e la conseguente digitalizzazione, non sarà un obbligo ma piuttosto un modus operandi imprescindibile per uno sviluppo competitivo e sostenibile dell’azienda. Gruppo Sintesi dialoga con gli Energy Manager con lo scopo di mettere a disposizione le proprie competenze IT per accompagnarli in questa trasformazione, sfida ed opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *