Data Center per il Risparmio Energetico

Gruppo Sintesi integra servizi infrastrutturali in accordo alle best practice definite da enti internazionali, quali Bicsi e GBCI.

Quando si parla di data center si pone giustamente l’accento sull’architettura IT che massimizza l’efficienza elaborativa, sul layout infrastrutturale che ottimizza i consumi energetici e sui delicatissimi temi della sicurezza e della continuità operativa.

Raramente vengono presi in considerazione i risparmi e i benefici che si possono avere nella gestione operativa dell’edificio se il data center viene concepito anche come centro di controllo e gestione di tutte le componenti ambientali e delle utilities: HVAC (Heating, Ventilation, Air Conditioning), illuminazione, videosorveglianza, controllo accessi e consumi energetici.

Si stima che più del 90% del costo di un data center è concentrato su due voci di spesa: la componente impiantistica di Site Preparation (la realizzazione fisica del data center: pavimenti flottanti, pareti REI, condizionamento e distribuzione elettrica e rack di concentramento e di distribuzione) e la parte di allestimento IT: server, storage, apparati attivi e infrastruttura di virtualizzazione.

Se si vogliono veramente ottimizzare i costi di gestione operativa è fondamentale intervenire in fase di progettazione o di ammodernamento del data center per predisporre un’infrastruttura universale di trasporto che permetta la convergenza su una piattaforma di monitoring – Building Management System – delle segnalazioni provenienti dagli impianti d’edificio e dai rilevatori e trasduttori ambientali.

L’impatto economico di questo nuovo approccio progettuale ed implementativo è stimabile attorno al 5 – 10% dell’investimento programmato: come contropartita gli Energy Manager hanno la possibilità di controllare in tempo reale i consumi energetici delle utilities, ma soprattutto possono abilitare sia policy di ottimizzazione e bilanciamento dei carichi energetici, che fare sinergie sui contratti di manutenzione degli impianti.

Gruppo Sintesi si è spinta oltre alla mera progettazione e integrazione delle infrastrutture, sviluppando un sistema di cloud monitoring che integra in un’unica piattaforma i dati provenienti dai sistemi informativi e quelli di tutte le infrastrutture ambientali. I dati così raccolti sono accessibili in tempo reale e allo stesso tempo possono essere consolidati in report personalizzabili a seconda delle richieste del cliente

Nel primo caso, grazie a semplici rappresentazioni grafiche costruite ad hoc (cruscotti), si possono rilevare, anche da remoto, anomalie nei consumi o malfunzionamenti al fine di intervenire tempestivamente e contenere eventuali sprechi.

Nel secondo caso, la disponibilità e la conseguente analisi dei dati storicizzati è di grande supporto per pianificare interventi di efficientamento energetico che permettono all’azienda di ottenere i certificati bianchi rilasciati dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *